Le nostre certificazioni

Misuratore di potenza, tra tecnica e romanticismo

Ha fatto molto scalpore vedere Pogačar senza misuratore di potenza e ciclocomputer nella crono di La Planche des Belles Filles.

In un ciclismo in cui tutto viene programmato in maniera scientifica, si è trattato di una scelta affascinante e controcorrente.
Un approccio che è piaciuto soprattutto agli amanti del ciclismo “romantico”, quello in cui le sensazioni contano più dei numeri.

Pogačar senza misuratore

E, diciamo la verità, chi almeno una volta ha attaccato il numero sulla schiena sa che in certe situazioni i numeri non contano.
L’adrenalina della gara, il tifo del pubblico, l’entusiasmo di una giornata di grazia in alcuni casi sono in grado di spingere il fisico ad andare oltre i propri limiti.

In tutte queste situazioni, i dati di un misuratore di potenza potrebbero addirittura costituire un freno per l’atleta.

Pogačar senza misuratore

Tutto vero, ma c’è un “però”…
Il fatto che Pogačar abbia affrontato la crono senza misuratore di potenza, infatti, è una tesi suggestiva, ma si tratta di una mezza verità.

Analizzando con attenzione le immagini della cronometro si nota che sulla bici da crono (una Colnago K.One), il giovane sloveno aveva, come di consueto, il misuratore di potenza Stages e il ciclocomputer Stages Dash (vedi foto sotto).

Al contrario, la Colnago V3Rs utilizzata dopo il cambio bici ai piedi del tratto più duro, era sprovvista sia di misuratore che di ciclocomputer.

Pogačar senza misuratore
Il ciclocomputer Stages Dash era posizionato tra le appendici della bici da crono, quindi non facile da vedere. Lo si nota in questi fotogrammi alla partenza e al momento del cambio bici. Sopra, invece, il misuratore Stages posizionato sulla pedivella della guarnitura Campagnolo sulla bici da crono (a sinistra) e il manubrio privo di ciclocomputer (a destra)

Perché? Cosa significa questa scelta?
Significa che Pogačar (e il suo staff) hanno fanno una scelta intelligente e ponderata, che ha unito il potenziale dei numeri forniti dal misuratore di potenza, con l’entusiasmo e l’incoscienza sportiva di un corridore giovane ed in super condizione.

Pogačar nella crono di La Planche des Belles Filles non aveva nulla da perdere.
Per conquistare la maglia gialla sapeva di dover realizzare una prestazione straordinaria e, allo stesso tempo, sperare in una giornata storta di Roglic.
Allo stesso tempo, visto il vantaggio sugli inseguitori, il rischio di perdere la seconda posizione era ridotto.

Tuttavia, affrontare una crono di quasi un’ora a tutta, senza i dati del powermeter, non è semplice (soprattuto per i corridori “moderni”, abituati ad affidarsi con una certa regolarità ai numeri).
Il rischio di partire troppo forte, o magari troppo piano, era concreto.

Pogačar senza misuratore

Discorso diverso, invece, per gli ultimi 5,9 km, dove di calcoli da fare non ce n’erano più, e bisognava pedalare a tutta, spinti anche dall’adrenalina, dal pubblico, da una maglia gialla sempre più vicina.

Insomma, fare tutta la tappa senza powermeter, probabilmente, sarebbe stato un rischio eccessivo.
Mentre pedalare solo gli ultimi 6 km di salita a sensazioni, un rischio ponderato.

Così nei primi 30 km della crono Pogacar ha sostenuto uno sforzo massimale, ma controllato.
Negli ultimi 5,9 km (dove lo sloveno ha realizzato il nuovo record di scalata), invece, ha pedalato “alla morte”, probabilmente anche oltre i propri limiti.

Una scelta meno affascinante e romantica, ma a nostro avviso estremamente intelligente e ragionata, che ha permesso al corridore della UAE di ottenere il miglior risultato possibile.
Essere campioni significa andare forte in bici, ma anche gestire con freddezza i momenti delicati e fare le scelte giuste.
Per quello che abbiamo visto in questo Tour, Pogačar è sulla strada giusta.

Quali sono le conclusioni da un punto di vista tecnico?
Che in sforzi relativamente lunghi i dati forniti da un misuratore di potenza sono preziosi e, probabilmente, irrinunciabili.
Che per sforzi più brevi, dove sensazioni e fattori esterni hanno un’incidenza elevata, il misuratore potrebbe (in alcuni casi), risultare un limite, poiché non tiene conto dell’entusiasmo, della capacità di soffrire e, neppure, di un eventuale giornata di grazia, quelle in cui vai più del solito e non sai perché.

Portare la prestazione al limite, significa anche pedalare nella giusta posizione.

Per scoprire tutti i segreti della bici da corsa e della mountain bike e come raggiungere i propri limiti frequenta il nostri corsi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media

Altri articoli

Allenamento, old style vs new style

L’innovazione e lo studio nelle tecniche di allenamento hanno indubbiamente fatto passi da gigante negli ultimi anni, soprattutto grazie al nuovo approccio scientifico che si

Alla scoperta del 27,5 Plus

Con il termine 27.5+ si va ad indicare un insieme ruota/copertura in cui la ruota ha il formato da 27.5″ e la copertura ha una

Blog Accademia Nazionale di Mountain Bike

Forcelle a steli rovesciati

Vantaggi e svantaggi delle forcelle a steli rovesciati Il 95% delle forcelle oggi in commercio sono forcelle tradizionali, ovvero che hanno gli steli in alto

Altri articoli

Calendario degli appuntamenti 2020

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

One to One – Corsi individuali personalizzati sulla tecnica e la manutenzione della bici
Milano (Sede Accademia)
1 Dicembre 2023
15 Dicembre 2023
18 Dicembre 2023
Info e iscrizioni ai Corsi One to One

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
2/3 Dicembre 2023 – Desenzano del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Master Workshop sulla costruzione ruote e scelta accessori
9 Dicembre 2023 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Master Workshop su forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici
10 Dicembre 2023 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Specializzazione meccanica E-Bike
11 Dicembre 2023 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Base in meccanica, tecnica e manutenzione
27 Gennaio 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Avanzato in meccanica, tecnica e manutenzione
28 Gennaio 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
15/18 Febbraio 2024 – Finale Ligure (SV)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
24/25 Febbraio 2024 – Desenzano del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Master Workshop sulla costruzione ruote e scelta accessori
2 Marzo 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Master Workshop su forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici
3 Marzo 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
9/10 Marzo 2024 – Roma
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
21/24 Marzo 2024 – Desenzano del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
6/7 Aprile 2024 – Firenze
Info e iscrizioni

E-Bike Tour Leader
12/14 Aprile 2024 – Sestri Levante (GE)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
18/21 Aprile 2024 – Rimini
Info e iscrizioni

Corso Base in meccanica, tecnica e manutenzione
9 Maggio 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Avanzato in meccanica, tecnica e manutenzione
10 Maggio 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Accompagnatore Cicloturistico Sportivo
17/18/19 Maggio 2024 – Abbiategrasso (MI)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
23/26 Maggio 2024 – Como
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
8/9 Giugno 2024 – Desenzano del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Master Workshop sulla costruzione ruote e scelta accessori
15 Giugno 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
20/23 Giugno 2024 – Asiago (VI)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
29/30 Giugno 2024 – Trento
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
11/14 Luglio 2024 – Bardonecchia (TO)
Info e iscrizioni

Master Workshop su forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici
21 Luglio 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
29 Agosto/1 Settembre 2024 – Manerba del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
29 Agosto/1 Settembre 2024 – Manerba del Garda (BS)
Info e iscrizioni

Accompagnatore Cicloturistico Sportivo
6/7/8 Settembre 2024 – Finale Ligure (SV)
Info e iscrizioni

Master Workshop sulla progettazione e costruzione dei telai
18/19/20 Settembre 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
28/29 Settembre 2024 – Torino
Info e iscrizioni

Master Workshop su forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici
6 Ottobre 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
10/13 Ottobre 2024 – Riva del Garda (TN)
Info e iscrizioni

Masterclass in meccanica e manutenzione base e avanzata della bike
19/20 Ottobre 2024 – Firenze
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
24/27 Ottobre 2024 – San Vincenzo (LI)
Info e iscrizioni

Corso Nazionale Guide di Mountain Bike
7/10 Novembre 2024 – Finale Ligure (SV)
Info e iscrizioni

Master Workshop su forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici
8 Dicembre 2024 – Milano (Sede Accademia)
Info e iscrizioni