FACCIAMO QUESTO PER VOI DAL 1996…
FACCIAMO QUESTO PER VOI DAL 1996…
Dal 1996 Accademia Nazionale di Mountain Bike

Professione Guida di Mountain Bike

Scritto da: Konrad Iarussi | | Categoria:

L’Italia per conformazione territoriale e per la sua vasta base di strutture turistiche è evidentemente il paese ideale dove sviluppare il cicloturismo off-road. La grande attenzione degli operatori turistici per le escursioni in mountain bike e le nuove liberalizzazioni delle attività professionali nell’ambito turistico offrono grandi opportunità ed interessanti sbocchi occupazionali a chi vuole diventare una Guida di Mountain Bike.

Forma fisica e Capacità organizzative

Volendo offrire alcune indicazioni sul ruolo della Guida, che costituiscono anche la base per lavorare con successo con i propri clienti ed offrire a loro il miglior servizio possibile, è bene dire che per condurre i clienti sul territorio è necessario affiancare ad una buona forma fisica anche una significativa capacità di organizzare, assistere, proporre e motivare.

I clienti, con caratteri e motivazioni diverse, affidano alla Guida non solo il proprio tempo libero ma anche la propria sicurezza ed incolumità. Il “pedalare” è quindi solo uno dei tanti aspetti dell’attività di Guida e certamente non il più importante: buone doti di interrelazione, l’attenzione verso gli altri, per le situazioni e i dettagli organizzativi, la correttezza, la capacità di proporre contenuti interessanti ed attraenti sono elementi fondamentali per la positiva riuscita dell’operato della Guida.

La Guida deve possedere anche una buona capacità di mediazione, indispensabile per stabilire gli equilibri e l’armonia necessari alla riuscita dell’evento che viene gestito. Non ci sono regole scritte o “pacchetti di comportamento” già confezionati: il carattere, costruito sulla sensibilità e sull’esperienza, genereranno l’agire e il positivo esito del lavoro.

Le escursioni collettive

I gruppi di persone che partecipano ad una escursione sono “organizzazioni complesse”, contemporaneamente possono essere membri della stessa famiglia, gruppi di amici, appartenenti a qualche associazione e così via. Si aspettano che la Guida a cui si affideranno per un’escursione o un viaggio sia un individuo attento, corretto, esperto e responsabile.

La figura della Guida e dei suoi collaboratori che entreranno in contatto con i gruppi dovranno stabilire subito una completa sintonia con loro. La Guida deve possedere l’attitudine a pensare in termini di gruppo, osservando continuamente le persone affaticate o in difficoltà, il tempo che cambia, il percorso, l’andatura, anticipando eventuali ostacoli ed imprevisti.

L’organizzazione dell’escursione

La Guida, attraverso un’attenta ricognizione, deve pianificare accuratamente il percorso, i dislivelli i tempi necessari, le difficoltà prevedibili, i punti di sosta, le vie alternative di ritorno, l’equipaggiamento necessario e le attrezzature tecniche necessarie.

Corso Guide Finale Novembre 2018 - 0298.jpg

La Guida deve:

  1. definire il numero di collaboratori, in numero proporzionale alla complessità della gita ed al numero dei partecipanti previsti (solitamente 1 Guida ogni 6-8 persone).

  2. saper controllare gli aspetti logistici: prenotazioni, orari, ecc.

  3. saper produrre informazioni anche per i partecipanti, con indicazioni sull’equipaggiamento necessario, attrezzatura, difficoltà, tempi, ecc… anche attraverso la fornitura di documentazione tecnica del percorso proposto.

  4. saper interpretare i bollettini meteo, procurare i numeri di telefono del soccorso locale, le frequenze delle radio locali, effettuare riunioni, soprattutto col gruppo dei collaboratori.

Quando i gruppi sono numerosi possiamo immaginare alcune problematiche organizzative:

  • la lunghezza della fila, con evidente difficoltà nel controllo visivo del gruppo nel suo complesso

  • la maggiore possibilità di ritardi iniziali

  • il maggiore rischio di incidenti

  • la probabile presenza di partecipanti poco disponibili a seguire le indicazioni e i consigli impartiti.

Per questo il gruppo delle Guide deve essere affiatato, per poter garantire una organizzazione dei ruoli e compiti sinergici e coordinati.

La conduzione (ruoli, compiti e comportamento)

La Guida responsabile dell’escursione, prevalentemente resta al centro della fila, si riposiziona comunque dove lo ritiene maggiormente utile, facendosi costantemente vedere da tutti i partecipanti della gita, lungo tutta la fila. Inoltre, deve controllare la correttezza dell’andatura, osservando tutti i partecipanti e deve compattare sempre il gruppo. In caso di necessità spezza il gruppo in due tronconi (sempre che il numero di Guide presenti lo consenta), sempre in contatto visivo. La compattezza della colonna è tanto più importante quanto più alte sono le difficoltà del percorso e cattive le condizioni meteo.

La guida si accerta sempre, soprattutto se il gruppo è numeroso, della presenza di tutti i partecipanti, alla partenza, all’arrivo ed ogni volta lo ritenga opportuno.

Finale Ligure Maggio 2019 - 0359 2_0.JPG

La Guida che conduce il gruppo

Starà davanti, senza farsi sopravanzare da alcun partecipante, regola l’andatura (con passo regolare e costante, soprattutto nel primo tratto, dove vi è la necessità di un lento riscaldamento…), adattandola al passo dei più deboli e lenti, segue il percorso stabilito, individua i percorsi alternativi di fronte a possibili imprevisti (buon “senso del territorio” e capacità di orientamento).

La Guida che chiude il gruppo

Qualcuno lo definisce un ruolo semplice e noioso. Ma la maggioranza degli intoppi si scarica sulla coda (affaticamenti, i lenti, piccoli infortuni, soste impreviste, ecc…). Materializza con la sua presenza la fine della fila (riferimento visivo importante per le altre Guide). La Guida che chiude il gruppo, trasporta il materiale di primo soccorso e il materiale tecnico e i ricambi.

Compiti degli altri collaboratori

Affiancare apripista e chiudipista. In caso di divisioni in tronconi ovviamente assumono ruoli di conduzione nei tronconi stessi (il Responsabile resta sempre uno, comunque).

Distribuirsi lungo un passaggio impegnativo. Formare un gruppo per gestire eventuali necessità di “avanscoperte” (chiarire dubbi, attrezzare dei passaggi, ecc…).

Forniscono inoltre una “spinta gentile” nei confronti dei più lenti e/o dei meno resistenti alla fatica. Collaborano nelle emergenze.

L'ACCCADEMIA NAZIONALE DI MOUNTAIN BIKE è una associazione professionale che forma guide per la professione sportiva e turistica, in quanto è un'organizzazione di interesse nazionale per lo sviluppo delle professioni, del turismo e dello sport, iscritta al sito web del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) come le organizzazioni guide ambientali e naturalistiche, ed al omonimo organo inglese come: Mountain Bike Academy 1-5 Lillie Road LONDON SW61TX riconosciuto in Europa.

Pertanto la Giuda, mantiene la professione attiva riassociandosi annualmente con Accademia, quale associazione professionale.

Meccanica e manutenzione di Base
E-Bike
Tour Leader
Master Workshop Ruote
Master Workshop Sospensioni
Meccanica e manutenzione
E-bike

Diventa anche tu Socio dell'Accademia Nazionale di Mountain Bike!

L'affiliazione all'Accademia Nazionale di Mountain Bike è indispensabile per la partecipazione a tutti i corsi e gli appuntamenti in calendario. Con il versamento della quota associativa, oltre alla possibilità di usufruire delle eccezionali convenzioni con numerosi Punti Vendita e Strutture Turistiche, potrai richiedere una email gratuita e personalizzata con l'estensione nome.cognome@scuoladimtb.eu e con 50 MB di spazio disponibile.
Puoi aderire in qualsiasi momento dell'anno e la validità è per i 12 mesi successivi.

Dal 1996 Accademia Nazionale di Mountain Bike
Partners Accademia Nazionale di Mountain Bike
Adriana Pirovano

Adriana Pirovano | Segreteria Nazionale

Come possiamo aiutarti?
Se desideri altre informazioni puoi inviare una e-mail a questo indirizzo adriana.pirovano@scuoladimtb.eu oppure telefonare al numero 02/55211039 o inviare un fax al numero 02/55213793. Naturalmente puoi anche venirci a trovare in Sede dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00 concordando un incontro. Ti aspettiamo!
Logo Accademia Nazionale di Mountain Bike
Dove siamo
  • Sede e Segreteria Organizzativa: Via G. Avezzana, 1 20139 Milano
  • Lat. 45°26'17.56" N Long. 9°13'32.15" E
  • Metropolitana Milanese MM Linea 3 Fermata Corvetto
Gli orari dei nostri uffici
  • Lunedì-Venerdì: 9.00-18.00
  • Sabato: con appuntamento
  • Domenica: chiusi
Contatti
© Copyright 1996–2020 | Accademia Nazionale di Mountain Bike | Passione e Professione
Organizzazione di interesse nazionale per lo sviluppo delle professioni, del turismo e dello sport
La Guida di Mountain Bike è Professione ai sensi della Legge N.4 del 14.1.2013
L’Accademia Nazionale di Mountain Bike è Tour Operating Partner 2019 di ITALY BIKE TOURS
L’Accademia Nazionale di Mountain Bike è Membro dell’Associazione Italiana Formatori
UK Operating Centre: Mountain Bike Instruction 12 Brathwaite Rd. Lorton Warrington Cheshire WA3 2HY